SHAWN PITTMAN
22/07/2010 Piazza Indipendenza, Calcinaia

Immagine



Cantante, autore e chitarrista, residente ad Austin, Texas, Shawn Pittman ha frequentato la scuola di chitarra blues di Albert King, Jimmie Vaughan. Shawn ha capito che le pause tra le note sono importanti tanto quanto le note stesse. Tono e melodia sono tanto importanti, secondo il pensiero di Pittman, quanto la velocità della mano sul manico della chitarra. Aveva 28 anni, quando ha registrato e distribuito tre album che contengono per la maggior parte il suo materiale originale. Pittman è nato e cresciuto in Oklahoma, dove le sue prime memorie musicali risalgono all’ascolto della collezione di dischi di suo padre e di suo nonno, che includeva personaggi come Buddy Holly e Chuck Berry. Sua nonna era una pianista di boogie-woogie e suo nonno suonava la chitarra country. I suoi primi eroi blues sono stati Jimmy Reed e Lightnin’ Hopkins. L’ascolto di entrambi questi artisti per la prima volta è stata una rivelazione per il giovane, impressionabile Pittman.E’ arrivato a Dallas nel 1992. Poco dopo è saltato dentro la scoppiettante scena blues di Dallas, accostandosi e aiutando musicisti come Jim Suhler, Anson Funderburgh, Hash Brown, Mike Morgan, Tutu Jones, Mark Pollock e Andrew “Jr. Boy” Jones. Avendo imparato da alcuni dei migliori musicisti della zona di Dallas e Fort Worth, Pittman è diventato un chitarrista multi-dimensionale che ancora oggi si diverte a suonare la chitarra ritmica come quella solista. Pittman conta tra le sue influenze artisti come Lightnin’ Hopkins, Hound Dog Taylor, Mike Morgan e, naturalmente, Jimmie e Stevie Ray Vaughan, che sono venuti fuori dalla scena dei club di Dallas prima che si spostassero ad Austin, uno per volta, alla fine degli anni ’70. Pittman ha registrato due dischi per l’etichetta, ora scomparsa, Cannonball Records: “Burnin’ Up” nel 1997 e “Something’s Gotta Give”, prodotto da Jim Gaines, nel 1998. Dopo avere passato i due anni successivi a combattere i propri demoni personali e professionali, inclusa la prematura chiusura della Cannonball Records di Minneapolis, Pittman si è trasferito ad Austin, e ha iniziato a farsi conoscere grazie anche al supporto di due bassisti, Tommy Shannon e Preston Hubbard, con i quali ha registrato “Full Circle”. Tutti i suoi otto lavori discografici dimostrano un autore maturo che ha qualcosa da dire, che suona la sua chitarra con una consapevolezza profonda, oltre ad avere una bella voce. Shawn Pittman rappresenta la nuova generazione di quei principi eredi al trono di Stevie Ray Vaughan, non una mera copia, bensì il prolungamento di uno stile crudo, accattivante ed esplosivo : Real Hot Texas Blues !

Line up:
Shawn Pittman: chitarra, voce – guitar, vocals
Martin Iotti: basso – bass
Lele Zamperini: batteria – drums

www.shawnpittman.com
www.myspace.com/shawnpittmanband

Mangiare a Calcinaia
Dormire a Calcinaia

Viva il LIVE

Tutti i concerti di oggi in Toscana

Musicastrada Festival 2010