edizione 2011

DODICESIMO ANNO

DRUM CIRCLE Vicopisano 22 Luglio (formato PDF)

Incontro con Bearzatti 26 Luglio Montopoli (formato PDF)

WORKSHOP “Fotografa la Natura” con Andrea Barghi, 18/19 Agosto Santa Luce

W il nostro territorio e la Toscana tutta!
W la gente, le associazioni, i Comuni, gli sponsor!
W i musicisti, i fotografi, i ristoratori!
…e w anche Musicastrada!

Ma per mantenere in vita la rete musicale più grande d’Italia è necessario l’impegno di tutti: che musicisti, tecnici e staff tutto diano sempre il meglio di sé, che gli sponsor privati continuino a riconoscere la potenza mediatica di questo evento, che gli amministratori comunali continuino ad appoggiare e sostenere questa rete che si rinnova ogni tre anni, che in Provincia e Regione si faccia di tutto per far diventare realtà le varie promesse e dichiarazioni d’intenti…

E che anche VOI, pubblico dei concerti, vi appropriate definitivamente di ciò che è già vostro!

Come? Facile: all’uscita del concerto, dopo aver acquistato il cd dell’artista o il prodotto tipico del mercatino artigiano (altra novità) stabilite quello che per Voi è il giusto prezzo del concerto al quale avete appena assistito e lasciate il vs doveroso contributo.

 

manifestoMusicastradaFestival2011
Il Musicastrada Festival viene realizzato grazie al contributo, patrocinio e ospitalità di:
Regione Toscana, Provincia di Pisa
 
 
 e al prezioso supporto economico di:
Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, Il Fotoamatore, Camera di Commercio di Pisa,  Toscana Energia, Unicoop Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio  di Volterra, West Systems, CTC, AICS Solidarietà, Consorzio Autoscuole Riunite, Music Street, Eco Tosca, Bruton Birra, Volterratur, Dal Canto Legnami, AXA assicurazioni Pontedera Idea Energy, G’old (Cascina-Ponte a Egola-Collesalvetti), Volterratur, Bieffe di Barnini, Hotel La Residenza, La GRotta Cascina, La CAntina di Sant’Andrea, Da Remo, Levrier GuitArt, La grotta Buti, Pontedera Revisioni & Collaudi, GV Elettronica, Foto Silvi, Trattoria la Pescaccia, Team Duemila, Carrozzeria Record, Euroferramenta Miglio, Frantoio di Chianni, La Rosmarina, Bar Baldini, Buldog’s Pub, Poderino Sudio Recording, Zopilote Liuteria, Osteria del Pinzagrilli, Osteria del Cavaiolo, Trattoria del Papero, Nardi Franco, L’Idraulico, La Bottea di Papacqua

IL PROGRAMMA DEI CONCERTI

16 album e centinaia di concerti, 22 canzoni scritte per e con Fabrizio De Andrè (da “Andrea” a “Sand Creek” fino a “Don Raffaè”), produzioni e collaborazioni (Mannoia, Gang, Cristiano De Andrè), molte canzoni di successo (“Il cielo d’Irlanda”, “Eurialo e Niso”). E ancora: poeta, performer, rocker. Questo basta per rendere Massimo Bubola una delle figure più importanti della musica italiana degli ultimi 30 anni. Bubola torna in concerto a Firenze dopo molti anni per rivisitare una carriera straordinaria e sull’onda del successo di “CHUPADERO!”, progetto condiviso con i “giovani” Massimiliano Larocca e Andrea Parodi e il rocker statunitense Jono Manson sotto lo pseudonimo BARNETTI BROS BAND

luogo
loc. san salvi firenze

“Non c’è migliore omaggio ad Otis Redding. Una voce incredibilmente simile a quella di Otis”
Porretta Soul Festival Press Release (Apr 29, 2010)

McKinley Moore, figlio del reverendo battista McKinley Shaw Sr, si fa le ossa con il Gospel in chiesa lasciandogli un segno indelebile, sviluppando nel tempo uno stile baritonale profondo e ricco di sentimento alla maniera di Otis Redding e Ray Charles. Nel 1993 ha avuto un gravissimo incidente che lo ha tenuto fermo per anni, ma è stato anche grazie all’incontro con Solomon Burke nel 2006, che lo ha personalmente incitato e gli ha dato la spinta a tornare sulla scena.
L’anno scorso ha infuocato la platea del Porretta Soul Festival e del Soul Train di Berlino con le sue grandi apparizioni.

luogo
san casciano cascina pisa

Un incontro unico quello tra l’armonicista italiano Max De Aloe e la cantante dello Zimbabwe Dudu Manhenga. Ad ottobre del 2010 i duo si ritrovano a duettare insieme sul palco di un festival afro-jazz ad Harare, in Zimbabwe, e nasce subito un grande feeling musicale che li porta a creare un progetto insieme in programma con alcuni concerti per la prossima estate in Italia. Dudu Manhenga, classe 1981, è ormai una star in Zimbabwe e in molti stati dell’Africa sub-equatoriale. Fonda con il marito e batterista Blessing Muparutsa i Color Blu, un gruppo che riesce a sposare in maniera originale e coinvolgente la musica afro, il contemporary jazz e la musica tradizionale dello Zimbabwe.

luogo
montopoli pisa

19 luglio 9.45 p.m.

moreland & arbuckle (USA)

19 luglio 9.45 p.m.

Moreland & Arbuckle sono tradizionalisti ed innovatori al tempo stesso e mischiano egregiamente il Chicago Blues ed i suoni del Delta con una sensibilità quasi garage rock. Mentre Arbuckle è stato influenzato dal Mississippi blues, dal country tradizionale e dal bluegrass, Moreland è cresciuto ascoltando di tutto, dai Led Zeppelin ai Black Sabbath, da Charlie Patton a Muddy Waters. Pochi strumenti bastano per ricreare una atmosfera degna del miglior blues. La voce e l’armonica di Dustin Arbuckle ed il trip chitarristico di Garon Moreland sono il giusto connubio tra due artisti che viaggiano verso la stessa direzione, quella delle radici del Mississippi. Una lezione di stile da apprendere quella di Moreland & Arbuckle per tutti i giovani che suonano blues. descriverli direi che dire “Classic Rock” con forti venature blues non è fuori contesto…Ascoltare per credere!!!

luogo
castelfranco di sotto pisa

Nata a Oakland (California), Dejuana R. Lookwood in arte Mz. Dee, è cresciuta sia musicalmente che umanamente nella East Bay di San Francisco. Ragazza timida ed introversa vinceva questo lato del suo carattere cantando gospel nelle Chiese. Little Dee, questo il primo nomignolo, gia da ragazzina è leader di uno show dove conduce e arrangia un coro di adolescenti del quartiere, in uno spettacolo itinerante nei garage di famiglie che amavano Gospel e R&B. L’influenza artistica che Dejuana ama citare maggiormente, è sua madre Rochon Hemmans, una delle migliori organiste e arrangiatrici Californiane . Il ricordo più vivo di quando era bambina è infatti sulle ginocchia della madre mentre dirige il coro in Chiesa seduta all’organo…

luogo
calcinaia pisa

21 luglio 9.45 p.m.

son of dave (CND)

21 luglio 9.45 p.m.

Benjamin Darvill, ex-chitarrista dei Crash Test Dummies nato in Canada ma cresciuto a Londra, folgorato sulla strada del funk dal sacro spirito gospel-blues, ha scelto Son of Dave come nome d’arte della sua one man band, con la quale canta, suona l’armonica accompagnandosi con il beat box, batte il tempo con piedi e tamburello, si muove fra washboard e mandolino, mette tutto in loop e finisce per dare mille forme nuove ad un suono antico.

luogo
calcinaia pisa

Ideato e diretto da Marzio Del Testa in collaborazione con l’Accademia della Musica Città di Volterra, Quartiere Tamburi è Tribal Industrial, ovvero un intreccio di primordialità tribale e modernità frenetica in un rituale di suoni e rumori generato dalla giungla d’asfalto. Nato nel 2000 come ensemble ritmico all’interno dell’Accademia della Musica di Volterra, Quartiere Tamburi con il passare del tempo diventa sempre più indipendente e autonomo pur mantenendo la collaborazione e il sostegno prezioso dell’Accademia. Nel 2005 ha realizzato il primo CD e partecipa a numerosi eventi live, distinguendosi per la formazione insolita (tutta composta da soli strumenti a percussione e devices elettroniche) e per l’impatto primordiale e fisico. All’inizio del 2011 esce il loro album per la Materiali Sonori “Losna”, prodotto da Arlo Bigazzi, un intreccio di primordialità tribale e modernità frenetica. Una big drum che sprigiona volume, fisicità e aggressività sempre sul filo del rasoio: questo è Quartiere Tamburi.

luogo
vicopisano pisa

25 luglio 9.45 p.m.

hussy hicks (AUS)

25 luglio 9.45 p.m.

Le Hussy Hicks hanno passato gli ultimi anni vivendo e suonando il loro stile unico di musica folk-funky davanti alle platee di tutto il mondo. Le due ragazze australiane, Julz Parker e Leesa Gentz, si sono incontrate nel 2004 ed hanno trovato una perfetta alchimia musicale, frutto della combinazione di diversi stili, che permettono composizioni originali piene di talento e di fascino. Julz Parker è riconosciuta unanimemente come la miglior chitarrista australiana, con un approccio molto “elettrico” alla chitarra acustica, mentre Leesa Gentz dà il suo apporto al sodalizio con la splendida voce e la capacità di suscitare profonde emozioni, pur suonando ottimamente la chitarra. Durante le esibizioni dal vivo spaziano dal gypsy-funk e folk-country al blues tradizionale, con armonie e ritmi intensi, producendo uno spettacolo di grande energia e di suono molto potente per due giovani ragazze australiane!

luogo
loc. montecalvoli pisa

Trio “stellare” per questi tre musicisti, due di grande esperienza e “l’ultimo” arrivato…ma solo in ordine cronologico. Lello Pareti, da anni al fianco dei più grandi musicisti internazionali, forte di una discografia di tuto rispetto e Walter Paoli, “il batterista” per eccellenza accompagnano, o sarebbe meglio dire si interscambiano con il Sax più in vista del momento: Francesco Bearzatti. Francesco Bearzatti è ormai un nome affermato del jazz italiano e in Francia raccoglie consensi lavorando con alcuni dei nomi più interessanti del jazz d’oltralpe, a cominciare dal batterista e compositore Aldo Romano. Ora la sua anima rock lo porta a sviluppare un tributo a Jimi Hendrix affiancato da due musicisti di grande spessore, attivissimi sulla scena newyorkese, il bassista giapponese Stomu Takeishi e il giovanissimo batterista Dan Weiss. Energia allo stato puro!

luogo
montopoli pisa

Dan Stuart, già leader dei Green on Red, è uno dei più ispirati e profondi cantautori della sua generazione. Equidistante dalla tradizione folk/rock e da quella punk, ha coniato un suono e una poetica di enorme importanza per le generazioni che l’hanno seguito. Pur in diverse maniere, e in diverse declinazioni, sia Ryan Adams (Whiskeytown) che Jeff Tweedy (Wilco) che i Jayhawks e i Richmond Fontaine dichiarano di avere affinato loro poetica ispirandosi al suono e allo storytelling dei Green on Red. E persino gruppi insospettabili come i Travis identificano nelle canzoni di Stuart un punto di incontro ideale fra la cantabilità pop, la ruggine rock-punk e la tradizione folk/country. Stuart è parte del movimento punk del ’77, e ne abbraccia l’estetica in toto, pur avendo nel dna il suono dell’america tradizionale. Sacri Cuori è una formazione guidata dal chitarrista-compositore Antonio Gramentieri e dal percussionista-batterista Diego Sapignoli. Nel loro suono si trova il folk, il blues e la psichedelia, visioni cinematografiche e ambientali. Il loro album di debutto Douglas and Dawn è stato registrato presso il Wavelab Studio a Tucson (Arizona). Alle registrazioni dell’album hanno partecipato: John Convertino e Jakob Valenzuela dei Calexico, Howe Gelb, Marc Ribot e tanti altri…Dan si presenta in questo progetto nuovo con i Sacri Cuori, per un pugno di date esclusive in cui i loro repertori si corteggiano fino a sfiorarsi.

luogo
santo pietro belvedere capannoli pisa

Una serata particolare in collaborazione con l’Associazione Alessio Allegretti. Musicastrada quest’anno ha collaborato alla quinta edizione del Concorso per Band Emergenti Nazionale “Sulle Note di Ale” organizzato dall’Associazione Alessio Allegretti di Titgnano. Fra i premi previsti c’è anche la “Menzione Speciale Musicastrada” ovvero l’esibizione dal vivo di uno o più artisti/gruppi finalisti (non necessariamente il/i vincitore/i) proprio in questa sera. I gruppi verranno scelti tra i finalisti che si esibiranno dal vivo durante le fasi finali del concorso i giorni 1, 2 e 3 Luglio, presso Titignano (Pisa) nello spazio denominato “La Piazzetta di Ale”. Un modo per noi di dare spazio a tutte quell realtà (e ce ne sono tante) che hanno difficoltà a trovare visibilità. 

luogo
pontedera pisa

Per Michael McDermott basterebbero le parole che il grande scrittore Stephen King ha speso al suo riguardo: “Michael McDermott mi ha ridato lo stesso entusiasmo verso la musica che avevo quando ascoltavo Springsteen o Van Morrison”. Ma in realtà oltre a ciò e a quel disco d’esordio, “620 W Surf” (1991) che lo consacrò come “the next big thing”, McDermott ha continuato a macinare dischi e concerti, tra cadute e risalite, ma sempre godendo di grande stima e considerazione presso il pubblico e la critica. Con il cuore al folk del Village e l’anima al rock’n’soul che da Springsteen attraversa tre decadi di grande musica, McDermott ha nel tempo assestato altri ottimi capitoli discografici e ha lentamente trovato una propria dimensione artistica lontano dai clamori degli esordi ma più consona alla sua odierna natura di maturo storyteller. McDermott, nato e cresciuto a Chicago, torna in Italia dopo 2 anni anni e dopo aver lasciato uno zoccolo duro di fan che chiedevano a gran voce il suo ritorno sui palchi di casa nostra.

luogo
pontedera pisa

31 luglio 9.45 p.m.

renzo rubino (ITA)

31 luglio 9.45 p.m.

Ventidue anni pugliese. Sin da piccolo ama esprimersi in maniera diversa e quindi il teatro l’arte e sopratutto la musica entrano a far parte della sua vita giorno dopo giorno. A 16 anni si maschera da Mr V trasformandosi in un pianista di strada londinese, tutto questo per ingannare il padre, organizzatore di una manifestazioni di artisti di strada che inconsapevole dell’identità del figlio li darà una piazza nel suo paese per esibirsi. A 19 anni forma una Band e diventa pianista e cantante del night club più famoso in Puglia, lo Show Girls. A 20 anni, o giù di li, apre a Roma in Piazza Maria Immacolata, il concerto di Albano Carrisi malgrado Albano e lo stesso Renzo non ne fossero a conoscenza, dopo essersi buttato sul palco, Renzo si esibisce con successo davanti ad un pubblico insolito. A 21 anni vende tutto quello che ha (molto poco) e si trasferisce a Bagnacavallo (RA) per far si che la sua passione diventi anche Lavoro. Conosce a Milano Andrea Rodini che poco più tardi diventerà il suo produttore artistico….E’ tra gli 8 finalisti di musicultura 2011…

luogo
san miniato pisa

31 luglio 9.45 p.m.

brunori sas (ITA)

31 luglio 9.45 p.m.

Brunori Sas è Dario Brunori, dalla provincia di Cosenza, cantautore neorealista. Imprenditore mancato e neo-urlatore italiano. Le sue canzoni sono disadorne e dirette, ora disilluse ora romantiche, ironiche e cremose, il tutto filtrato attraverso una sonorità secca e retrò: quel retrò che è l’immaginario dei ricordi dei 30enni di oggi, ossia i primi anni 90. Il punto di non ritorno. Brunori Sas sviluppa un percorso personale, riallacciandosi alla pura e semplice canzone all’ italiana (Da Gaetano a Graziani, da Ciampi a Santercole), forgiandosi di rimandi provinciali e ricordi sbiaditi di un lungomare che fu…la provincia di Cosenza, gli anni Novanta, il calcio e Padre Pio. Narra con una capacità autoriale di alto livello, una scrittura asciutta ma elegante, onesta e vicina al cuore della gente. Brunori Sas è come lo vedi.

luogo
san miniato pisa

Per questo nuovo ensemble, Gori si circonda di giovani talenti del jazz italiano. Al suo fianco il giovanissimo Alessandro Lanzoni, che già da alcuni anni è presente sui palcoscenici più illustri del jazz italiano. Lanzoni in poco tempo ha fatto parlare di se’ nell’ambiente jazzistico, vantando collaborazioni con artisti del calibro di Lee Konitz, Fabrizio Bosso, Roberto Gatto ed altri. In questo gruppo sfoggia anche la sua passione per il violoncello, sfidando con l’arco in alcuni brani l’altro giovane del gruppo, Gabriele Evangelista, ancora ritmica insieme a Stefano Tamborrino del combo. Stefano Tamborrino, batterista e musicista eclettico, con un sound personale ricco di colori e grande spinta ritmica, si fonde perfettamente con il talento e la fantasia del bassista Gabriele Evangelista, peraltro nuovo membro del quintetto di Enrico Rava. Il sound del gruppo è estramamente energico e fresco grazie anche alle composizioni di Gori, Lanzoni e alle loro rielaborazioni di brani di Mal Waldron e Wayne Shorter.

luogo
montopoli pisa

La cantautrice americana CATHRYN CRAIGH e il chitarrista inglese BRIAN WILLOUGHBY costituiscono un’eccezionale coppia artistica che sa creare un’intima atmosfera con canzoni intorno alle loro esperienze di vita, introdotte da curiosi aneddoti. Willoughby, chitarrista con gli Strawbs per 26 anni, incontra Craig, una rispettata cantante di studio e cantautrice mentre sta scrivendo a Nashville le canzoni per il suo disco solo di debutto. Cathryn Craigh è una session singer di Nashville e come tale ha collaborato e registrato con numerosi e diversi artisti come Jorma Kaukonen, Emmylou Harris e molti altri. Brian Willougby deve la propria fama al fatto che è stato chitarrista della famosa cantante pop inglese Mary Hopkin e poi ha fatto parte dei mitici Strawbs, formazione di progressive folk rock d’Oltre Manica. Le esibizioni dal vivo e le registrazioni di Craig & Willoughby si guadagnano sempre più apprezzamenti sia dalla critica che dal pubblico ad ogni tournée.

luogo
montecastelli pisano pisa

3 agosto 9.45 p.m.

malakaton (SP)

3 agosto 9.45 p.m.

Musica per ballare e musica per pensare : in queste parole si racchiude la filosofia della band Malakaton. Il melting polt catalano ti coinvolge dalla prima all’ultima nota e ti trascina a ballare.
Il calore musicale della rumba e del flamenco, con le influenze musicali di nomi come MANO NEGRA, Ojos de Brujo, ma anche la lezione della musica in levare con fraseggi rapeggianti, basso hard funk, producono un sound potente e ritmico allo stesso tempo! Forti e travolgenti sono le emozioni che provoca la rumba elettrica con i suoi ritmi incalzanti ,la sua bellezza dura e delicata al tempo stesso.

luogo
serrazzano pisa

La sensazione e’ quella di trovarsi tutto ad un tratto all’Avana , magari seduti ad un tavolino tra il fumo di sigari che invade l’aria divisi dal gruppo solo da un piccolo spazio fisico per ballare, quella strisciolina di pavimento che nei locali dove suona un’orchestra di Son non manca mai. Questa e’ l’atmosfera che si crea assistendo ad uno spettacolo della bravissima musicista cubana Leydis Mendez. Un tuffo negli intensi colori di Cuba nella magia di quei suoni e quelle canzoni che hanno reso celebri grandi cantantes come Benny more’, Compay Segundo, Antonio Mendez, Celia Cruz.

luogo
casale marittimo pisa

5 agosto 9.45 p.m.

the rura (SCO)

5 agosto 9.45 p.m.

Il quartetto mette insieme la passione e le influenze di alcuni dei più eccitanti giovani musicisti di Scozia, per due volte in finale ai premi BBC Radio Scotland nella categoria Musicista tradizionale dell’Anno e ai campionati di bodhran panirlandesi. L’energetica musica dei Rura sembra fatta apposta per scuotere la scena folk. Highland pipes, whistles, violino, chitarra, bodhran e flauto, accompagnati da una schiera di effetti speciali a pedale per creare un suono scatenato e multiforme.

luogo
monteverdi marittimo pisa

6 agosto 9.45 p.m.

dreva (RUS)

6 agosto 9.45 p.m.

Provenienti (e residenti) a Mosca il gruppo folk “Dreva” nasce nel 1989, nell’ambito del progetto teatrale Perekriostok con la vocazione di ricercare e poi interpretare canzoni russe della tradizionale rurale e urbana. Il repertorio si basa quindi sui materiali raccolti nel corso di ricerche sul campo in varie regioni della Russia (Belgorod, Voronezh, Briansk) e nelle comunità cosacche del Don e del Kuban. Dreva persegue l’esecuzione autentica della musica tradizionale, evitando sia gli arrangiamenti d’autore, sia le sofisticazioni musicali d’abbellimento. E’ quindi molto importante per il gruppo mantenere il suono originale delle voci e degli strumenti. Sono gli stessi membri del gruppo a condurre le spedizioni di ricerca, a confezionare i costumi e a riproporre i brani raccolti.

luogo
guardistallo pisa

8 agosto 9.45 p.m.

gemma ray (UK)

8 agosto 9.45 p.m.

Jimmy Page di lei ha detto: “Ho recentemente visto Gemma Ray in concerto e posso dirvi di essere rimasto davvero impressionato dal suo blend unico di grande song-writing, ottime capacità vocali e maturità musicale. Da non perdere!” Gemma Ray è il nuovo fenomeno inglese del momento, acclamata da una sempre più folta schiera di fan e dalla stampa specializzata che non ha esitato a definirla “la nuova regina del folk psichedelico” (Mojo), una “intoccabile del Pop capace di farci dimenticare Isobel Campbell” (NME), una “nuova eroina sexy che sta tra Nina Simone e Loretta Lynn” (Midem Magazine). La sua musica è un caleidoscopio aurale che suona come un disco delle Shangri-Las prodotto da David Lynch. I riferimenti obbligati vanno a certo Pop melodrammatico di metà anni ’60 (e i confronti con Amy Winehouse si sprecano ma sono tutti a favore di Gemma Ray), a certe colonne sonore da film noir e ai percorsi sonori di Phil Spector. Gemma unisce, in maniera miracolosamente armonica, un grande talento nel song-writing, una attitudine da oscura stella del Soul maledetto, riferimenti a certo Country debordante e capacità vocali straordinarie.

luogo
castellina marittima pisa

La musica di Joe è appassionata, introspettiva, vibrante e piena di grandi storie, il suo show è intessuto di graffianti rock songs e appassionate ballads che sanno catturare al primo ascolto, un concerto ricco di intensità, energia ed emozioni. Il suo stile crudo e rauco è profondamente simile a colleghi del calibro dei rockers americani come John Mellencamp, Tom Petty e Bob Dylan. D’Urso è stato acclamato dalla critica per essere un cantautore appassionato e un esecutore serio con un profondo amore per la musica. Joe d’Urso è accompagnato da The Backstreets, Band ufficiale dei Tour Europei di Joe dal 2005.

luogo
riparbella pisa

10 agosto 9.45 p.m.

tekla klebetnica (PL)

10 agosto 9.45 p.m.

Questi giovani, giovanissimi musicisti (in quattro non raggiungono i cent’anni) arrivano dalle aree D.O.P. del ballo di coppia e suonano insieme dal 2006, quando hanno deciso di far diventare una passione, quella per la musica, il loro lavoro. Non c’è soltanto la musica, la loro intenzione è sempre di abbinarla ad atmosfere conviviali e divertenti di festa: le buone maniere, il ballo, i costumi e il senso dell’umorismo. Senza assunzione di alcool prima o durante gli eventi, ci tengono a precisare…
Si tratta, per chi oggi balla e conosce il ‘liscio’, di un viaggio profondo indietro nel tempo e geograficamente lontano: si potrà ballare e ascoltare, divertirsi respirando questi antichi profumi musicali che tanto hanno pervaso anche le nostre campagne. Nonostante la giovane età, I TeKla Klebetnica, hanno già rappresentato il loro paese in diverse parti del mondo: in Irlanda, in Australia e in Uzbekistan.

luogo
montecatini val di cecina pisa

La Band ripropone un proprio repertorio tradizionale salentino colorito e ricco di energie sempre rinnovate, scaturite da esecuzioni molto spontanee e liberatorie. Lo spirito del gruppo, è quello di esorcizzare le difficoltà della società moderna, con una cura a suon di pizzica, danza forte, calda e sensuale

luogo
chianni pisa

Brendan Power armonicista e compositore neozelandese, è riconosciuto da molti come uno dei più versatili e creativi suonatori di armonica del giorno d’oggi. Tim Edey è uno dei più raffinati polistrumentisti della sua generazione nell’ambito della scena della musica celtica internazionale. Grande virtuoso tanto alla chitarra acustica quanto all’organetto Il duo costituisce una miscela energetica di passione e virtuosismo che contagia all’istante l’ascoltatore. Ciò che ne fa un caso a parte rispetto alla maggior parte del folk/celtico tradizionale è il loro approccio totalmente libero nelle performance dal vivo. Tim e Brendan amano improvvisare, ciò vuol dire che ogni volta che presentano un pezzo questo suonerà in maniera diversa e fresca. Ed è proprio questa spontaneità venata di pura invenzione che non manca mai di catturare ogni tipo di pubblico, in qualsiasi parte del mondo!

luogo
pomaia pisa