Cover Evento_FB

Dal 21 al 23 settembre tre giorni di esperienze outdoor nel borgo di Abbadia a Isola (Monteriggioni) e lungo la Via Francigena.

Slow Travel Fest, la festa delle esperienze outdoor della Francigena

Il festival, alla quarta edizione, propone un programma di escursioni, arte, musica e attività da vivere nella natura della Via Francigena. Il tema di quest’anno è “sperimentare” nuove esperienze – come il rafting, l’orienteering e il bushcrafting – e nuove motivazioni di viaggio. Il via con il Decamerone raccontato e cantato da David Riondino nell’atmosfera dell’antico chiostro di Abbadia a Isola.

Si può dire che il giro del mondo inizi con un passo. Da quattro edizioni lo Slow Travel Fest rinnova l’invito a fare il primo passo per scoprire la bellezza dei territori della Via Francigena, il lungo itinerario che attraversa il cuore della Toscana e dell’Europa. Escursioni, incontri, arte e musica coinvolgeranno durante il festival, da venerdì 21 a domenica 23 settembre, l’intero borgo di Abbadia a Isola nel Comune di Monteriggioni. La sinergia tra Toscana Promozione Turistica, che sostiene l’evento, ed ENIT contribuirà a rendere questa edizione sempre più internazionale. L’Agenzia Nazionale del Turismo, infatti, si è attivata nella promozione del festival all’estero e nell’accogliere a Monteriggioni una delegazione di giornalisti stranieri.

Francigena Welcome Walk! è l’escursione inaugurale che condurrà il pubblico in uno straordinario itinerario a piedi lungo i trenta chilometri di una delle più belle tappe della Via Francigena, quella da San Gimignano a Monteriggioni.

La sera il programma culturale del festival ha inizio con Bocca Baciata, lo spettacolo di David Riondino dedicato al Decamerone. L’antico chiostro del 1001 d.C dell’ostello di 

Abbadia a Isola sarà lo scenario ideale per far rivivere, in forma di ballata, le novelle del capolavoro del Boccaccio.

Appuntamenti “classici” del programma sono la grande proposta di trekking alla scoperta della natura della Via Francigena e della Montagnola Senese. Ma non solo, perché il tema di questa edizione è “sperimentare”. E allora spazio al rafting nel fiume, alla mountain bike, all’orienteering e a molte altre attività che porteranno il pubblico a sperimentare nuove “strade” ed esperienze.

Musica: sperimentare e ballare.

Dopo lunghe giornate di trekking e di esperienze all’aria aperta, il sabato sera diventa protagonista la musica. Prima l’ironia, l’eclettismo e le sperimentazioni elettroacustiche degli Ooopopoiooo, il duo formato dalla giovane e talentuosa Valeria Sturba e dal polistrumentista Vincenzo Vasi, conosciuto per le sue collaborazioni con Vinicio Capossela, Mike Patton, Roy Paci. La loro performance, grazie ai theremin, ai violini, all’elettronica e agli strumenti giocattolo, è in grado di creare un’ambientazione onirica e di fondersi con le atmosfere della campagna e del borgo.

Per il concerto finale, che promette di movimentare e far ballare il chiostro di Abbadia a Isola, salirà sul palco l’energia italo-argentina dei SuRealistas. Il oro pop tropicalista mescola ritmi caraibici e intimità da cantautore, spirito porteño e sonorità brasiliane senza mai allontanarsi dalla loro idea di musica, fatta di ironia ed esuberanza, già esibite nel loro recente tour europeo.

L’intero programma è disponibile sul sito: www.slowtravelfest.it

Slow Travel Fest è promosso e patrocinato dal Comune di Monteriggioni, Regione Toscana, in collaborazione con Toscana Promozione Turistica e ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo.

Da un’idea di Ciclica.cc e Il Movimento Lento, è organizzato da Ciclica.cc, Kindi, Andare a Zonzo e Musicastrada.

Info: www.slowtravelfest.it | info@slowtravelfest.it

Other News