mannarino_pistoia_blues_festival_musicastrada_1

Pistoia Blues Festival alla soglia dei quaranta ma sempre sulla cresta dell’onda

Ha l’aspetto giovanile di James Blunt e l’esperienza di Graham Nash, la voce di Mark Lanegan e la storia di Steve Hackett. Il Pistoia Blues Festival apre nuovamente i battenti e seppur alla soglia dei 40 anni “suonati” (è proprio il caso di dirlo), presenta un cartellone da urlo che non mancherà di appassionare tutti gli amanti della buona musica.

E come antipasto della kermesse vera e propria il 4 Luglio al Teatro Manzoni per la rassegna “Road to Pistoia Blues” sarà di scena un’icona della musica mondiale: Graham Nash. 

Cantautore e leggendario chitarrista del rock/blues americano, Nash vanta numerose canzoni di fama interplanetaria composte nell’ultimo mezzo secolo, prima con gli  Hollies e poi con David Crosby e Stephen Stills (il trio CSN, resta uno dei più apprezzati gruppi del panorama rock mondiale). Ad aprire la serata  e scaldare l’atmosfera penserà la band italo-iraniana The Allophones con una manciata di brani del loro lavoro “Muscle Memory”.

La 39esima edizione del Festival Pistoia Blues si aprirà però con una anteprima davvero sfiziosa il prossimo Martedì 10 Luglio quando sul palco di Piazza Duomo salirà l’attesissima Alanis Morrisette, per la prima volta a Pistoia e al ritorno “live” dopo sei anni dal suo ultimo concerto.

Quasi inutile ricordare alcuni dei suoi memorabili brani come “Ironic”, “All I Really Want”, “You Oughta Know”, contenuti nell’album “Jagged Little Pill”, disco che ha venduto oltre 60 milioni di copie in tutto il Mondo e che quasi sicuramente coroneranno un’esibizione che si preannuncia imperdibile.

Ma il vero e proprio Festival si consumerà nel weekend del 13, 14 e 15 Luglio quando ad esibirsi sul palco di Piazza Duomo saranno artisti di calòibro internazionale e di fama mondiale come James Blunt che darà fuoco alle polveri Venerdì 13 Aprile con il suo “The Afterlove Tour” forte del consenso mondiale del suo quinto lavoro in studio che lo ha portato ad accumulare più di 625 milioni di view su YouTube e oltre 680 milioni di streams nelle piattaforme digitali. La serata sarà aperta dalla band imolese dei Five To Ten, eclettico trio voce-piano-batteria guidato da Silvia De Santis.

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

Il concerto che sa già di leggenda sarà però quello di Sabato 14 Luglio 2018 quando a Pistoia Blues nella cornice di Piazza del Duomo arriverà la chitarra di Dio, Steve Hackett, indimenticabile chitarrista dei Genesis  con il suo show “Genesis Revisited, Solo Gems &Guitar” dove ripercorrerà i brani da lui scritti assieme a Peter Gabriel, Tony Banks, Phil Collins e Mike Rutherfod negli album capolavoro della celebre band britannica, oltre a qualche altra gemma della sua produzione solista. Anche per lui, entrato nel-la prestigiosa “Rock & Roll Hall of Fame” nel 2010, sarà la prima volta al Pistoia Blues Festival.

Condivideranno il palco con Hackett i The Watch, tribute band dei Genesis acclamata in tutto il mondo.

Particolarmente ricca la serata finale del Festival, Domenica 15 Luglio in cui si esibiranno diversi protagonisti della musica internazionale: sarà la Mark Lanegan Band sul palco di Piazza Duomo a precedere i  Supersonic  Blues  Machine  con  Billy F.  Gibbons degli ZZ Top. Un’abbinata unica per un appuntamento imperdibile.

L’ex voce di  Screaming  Tree  e  Queens  of the Stone Age dividerà la serata con una band sensazionale, i Supersonic Blues Machine in cui si erge un super ospite d’eccezione come Billy Gibbons, cantante e chitarrista degli ZZ Top.

Arricchiranno la serata i Casablanca, rock stoner band italiana nata dalle ceneri dei Deasonika e guidati dal frontman e produttore musicale Max Zanotti. Apri-ranno la serata i Seraphic Eyesin promozione con il nuovo album “Hope”.

leggi anche…

Gli Ultimi Articoli

un articolo a caso

TUTTE LE RUBRICHE

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

news musicastrada