Il Punk Militante di Leeds – Band a Confronto: Gang of Four, Mekons, Delta 5, Au Pairs

Il Punk Militante di Leeds – Band a Confronto: Gang of Four, Mekons, Delta 5, Au Pairs

I gruppi di punk militante di Leeds sono un prodotto dell’ultima stagione laburista alla fine degli anni ’70 prima dell’era thatcheriana come delle tendenze centrifughe successive al diluvio punk. Leeds, tipica città universitaria, era il fulcro di una corrente culturale e artistica che partiva dai gruppi più politicizzati (maoisti, trotzkisti, marxisti-leninisti) e arrivava fino al situazionismo passando fra varie forme di militanza.

Dal calderone del dipartimento di Belle Arti provenivano i membri di Gang Of Four,  Mekons e Delta 5. I Gang Of Four non erano marxisti puri ma facevano parte di quel pot-pourri ideologico di sinistra autodidatta che fondeva sistemi di pensiero diversi (Gramsci, Lukacs, Althusser, Brecht): il gruppo aggiunse un dosato pizzico di rigore ideologico al suo sound secco, essenziale spezzettato dalle glaciali stoccate funk di Andy Gill (chitarra), dai ritmi anti-rock di Hugo Burnham (batteria) e dalle figure dub di Dave Allen (basso). I testi erano invettive influenzati dal teatro antinaturalista e didattico di Brecht: una feroce descrizione della realtà e delle strutture profonde ed egemoniche che governano la società capitalista(un tipico concetto di Gramsci). Nel primo EP Damaged Goods (1978) sono le pulsazioni del basso, la chitarra tagliente e i loop ritmici a contraltare i desolati sermoni di Jon King (voce) sull’amore romantico (Love Like Anthrax, la title-track).

Prima dei Gang Of Four, furono però i Mekons – inizialmente una loro appendice – a firmare un contratto con la label indie Fast Product e a pubblicare il cacofonico hit  Never Been In A Riot (una satira di White Riot dei Clash; 1978). I due gruppi agivano come una cooperativa anche se  l’approccio dei Mekons era più politico, casuale e informale (ovvero egualitarismo e dilettantismo musicale). Il secondo vendutissimo hit Where Were You  uscì a fine 1978, dopodiché passato alla Virgin, il gruppo pubblicò The Quality Of Mercy Is Not Strnen (1979) che divenne un classico del punk indipendente grazie al suo stile sciatto e amatoriale (Trevira TrousersAfter 6WhatDan DareBeetrot) ma mise in luce i limiti del loro dilettantismo ideologico di fronte al successo: Jon Langford (chitarra, voce) emerso come leader spinse il gruppo verso un dance pop creativo (Teeth) e poi se ne andò lasciando il gruppo in ibernazione. I Gang, più disciplinati gestirono meglio l’abbrivio iniziale. Fin dalla famosa copertina, l’album Entertainment (1979) è uno dei più significativi capolavori del post-punk con il suo funk sobrio ma aggressivo e remoto (il singolo At Home He’s A Tourist Natural’s Not In ItReturn The Gift), infarcito di dissonanze laminate (Ether), invettive agit-prop (Not Great Men, Contract), a volte ballabili (I Found That Essence Rare), a volte volutamente disarmoniche (Guns Before Butter).

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

Subito dopo il gruppo partecipò al tour di Rock Against Racism con un altro gruppo militante di Leeds, i Delta 5. Nati come propaggine dei Mekons, I Delta 5 (3 ragazze e 2 ragazzi) univano tematiche femministe (Mind Your Own BusinessYou) al punk-funk dei Gang (con 2 bassi!) e furono famosi per i loro scontri con i membri del National Front, si sciolsero dopo il fallimento commerciale del I° LP See The Whirl.

Un altro gruppo agit-funk dello stesso giro furono gli Au Pairs (2 ragazzi e 2 ragazze di Birmingham). Guidati da Lesley Woods erano noti per i loro testi che esaminavano spietatamente la sessualità e le relazioni fra generi. I brani migliori It’s ObviousSet Up, Come AgainArmagh  sono tutti sul I° LP Playing Wit A Different Sex (1981). Agli inizi degli anni ‘8o  solo i Gang Of Four restavano sulla breccia, con esperimenti armonici come Outside The Trains Don’t Run e It’s Her Factory (dall’ EP Yellow; 1980). Solid Gold (1981) con i suoi ritmi feroci e atonali (ParalysedA Hole In The WalletCheeseburger) e la disco di To Hell With Poverty furono gli ultimi fuochi. A metà gli anni ’80 i Mekons riemersero con  Fear And Whisky (1985), un album di country con tanto di violino (di Suzie Honeyman), atmosfere da pagliaio (Country), inni alla Woody Guthrie (Chivalry), sovratoni alla Pogues (Hard To Be Human AgainLast Dance).

I gruppi di Leeds furono i portavoce degli intellettuali di sinistra: migliori i Gang Of Four la cui musica violenta ma non macho resta la più influente del lotto.

leggi anche…

Gli Ultimi Articoli

un articolo a caso

TUTTE LE RUBRICHE

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

news musicastrada