Lui è ancora lì, eh...già! Le peggiori canzoni che avete mai visto il video di "Eh...già"

Lui è ancora lì, eh…già! Le peggiori canzoni che avete mai visto il video di “Eh…già”

“Con gli strumenti che abbiamo oggi, tutti sono in grado di girare un bel videoclip musicale…” è una frase, un po’ stereotipata, che ho sentito pronunciare di recente da un mio amico che si diletta a fare il regista.

vasco_musicastradaE proprio mentre la stava pronunciando, con la prepotenza di un’apparizione divina ho visto il volto di Vasco Rossi circondato da un vomitevole sfondo verde. Aveva due occhi allampanati e si guardava disperatamente intorno, forse proprio in cerca di qualcuno che volesse girare il videoclip della sua canzone “Eh…già”.

La fugace folgorazione ultraterrena è svanita in un lampo, ma un po’ per sconfessare il mio amico, un po’ per la pietà e la simpatia umana che mi ha fugacemente trasmesso lo spaesato ologramma di Vasco Rossi, mi sono precipitato a cercare sul Pc il video di cui ho avuto miracolosa visione.

Eh…già, mi ricordavo bene era proprio “Eh…già”.

La trama del video è abbastanza complessa. C’è una famosa rockstar che con ogni probabilità viene rapita, vestita con abiti improbabili e successivamente convinta, forse attraverso strane misture dagli effetti allucinanti, a presentarsi di fronte ad un green screen. Quindi, a sua completa insaputa, due o più telecamere la riprendono, magari prevedendo di inserire il mitico cantante in ambientazioni spettacolari, attraverso l’ausilio di chissà quale diavoleria informatica. Ma ecco che accade l’irreparabile, il titolo della casa di produzione, subito dopo l’ultimo ciak, crolla repentinamente in borsa a causa di una speculazione economica guidata da un magnate russo fan di Laura Pausini. I soldi non ci sono, il tempo stringe e il videoclip deve uscire.

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

Eh…già, penso che pressappoco sia questa la sceneggiatura che l’attento video-ascoltatore deve ricostruire dopo essersi sorbito 4 minuti di Vasco Rossi che imita Vasco Rossi.
Per tutta la durata della canzone Vasco, visibilmente nervoso, si agita, fa smorfie, annuisce più e più volte, ride, smanacca, allarga le braccia, saltella e tiene a ribadire che lui è ancora lì e che non c’è niente che non va…a parte il fatto che il regista del videoclip di “Eh…già” non si è ancora visto.

A questo punto risulta perfino spiacevole confidare a Vasco che quel regista alfred1non è mai arrivato, credo però sia arrivato il momento che qualcuno glielo dica.

Perché non Alfred? Ricordate il mitico proprietario del locale Arnold’s in Happy Days? Ecco con la sua aria sconsolata e con le stesse quattro parole tanto care a Vasco, forse potrebbe rincuorare la rockstar e quegli oltre 15 milioni di utenti che hanno visto il videoclip con uno dei suoi “Eh…già, già, già!”.

leggi anche…

Gli Ultimi Articoli

un articolo a caso

TUTTE LE RUBRICHE

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

news musicastrada