Maya - Ok, il pezzo è giusto!: Morning Sun dei Reptile Youth

Maya – Ok, il pezzo è giusto!: Morning Sun dei Reptile Youth

A cura di Ivo Almiramaro

Aprire gli occhi per essere sicuri di non aver sognato. No, non è stato un sogno: la drum machine è sempre là fra la cassettiera e la cesta dei panni sporchi. Siete crollati alle quattro ma alle sette le palpebre scattano come una trappola per topi.

Non ricordate come ci siete arrivati ma siete a casa, probabilmente col teletrasporto urbano del vostro migliore amico. Nel cervello i ricordi del giorno prima ronzano in loop: una bolgia di sudore, le luci stobo, i mojiti fluo, il collo di Maya e il suo sapore mischiato a Morning Sun dei Reptile Youth.

Morning Sun fa parte della tracklist di Reptile Youth (2012) omonimo album d’esordio del duo danese. Non è un pezzo d’impatto: al primo assaggio avvertite un sapore particolare che non identificate subito e questo vi spinge a un secondo assaggio e poi a un terzo e così ad oltranza.

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

In breve siete assuefatti come alla Nutella, come a Maya e al suo sapore. Il brano è assurto a notorietà grazie anche video di John Londono (suoi lavori anche per Beck, Charlotte Gainsboroug, Grimes,…),  un video pregevole e intrigante bannato da u2b ma fruibile su vmo. Londono costruisce una storia velata di maliconia che recupera la solarità del brano solo sul finale. Ora tornate a dormire che stasera si riparte.

leggi anche…

Gli Ultimi Articoli

un articolo a caso

TUTTE LE RUBRICHE

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

news musicastrada