Se gli U2 cantassero in italiano Li avete sentiti questi? Luciferme

Se gli U2 cantassero in italiano Li avete sentiti questi? Luciferme

A cura di Roberto Italiani

Nel 1998 precisamente febbraio mentre andavo a scuola ricordo di aver sentito alla radio una voce carezzevole e persuasiva, come del resto il testo che parlava di pegasi dorati e raggi rubati al sole. “Chi è ‘sto qua?” Piero Pelù…uhm no, no…Bonovox che canta in italiano…mmmh, impossibile… e allora? Visto che non esisteva ancora Shazam dovetti faticare non poco per scoprire chi fossero e che questo è stato un gruppo troppo presto dimenticato e ai molti sconosciuto; sto parlando dei fiorentini Luciferme.

Come ho detto più volte il panorama musicale italiano underground anni ’90 andrebbe rivalutato e anzi consiglio a tutti di riascoltarsi qualche gruppo in auge in quel decennio;  i Luciferme sono uno di essi  sebbene poi spariti nel nulla anche per sfortuna.
Ad un primo ascolto non può che non venire in mente lo stile Litfiba, vuoi perché sono ambedue gruppi fiorentini vuoi perchè a produrre i Luciferme era l’ex-Litfiba Moroccolo; ma nel mix sonoro possiamo percepire indubbiamente anche lo stile U2 indubbiamente (non a caso erano stati definiti gli U2 italiani!).

I pezzi sono prettamente pop,ma possiamo sentire ancora una modernità sia nella musica (sanno usare l’elettronica efficacemente nei loro brani), sia nei testi semplici e, appunto, “popolari”. La voce calda e passionale del cantante Francesco  Pisaneschi non ha la potenza vocale di Pelù certo, però sa come giocarci alternando vari timbri vocali.

Hanno all’attivo 5 album, il primo è del 1996, album omonimo; il secondo è Cosmoradio (circa 15mila copie vendute) dove c’è il singolo di cui parlavo sopra: “il soffio”. Questo brano fu presentato a Sanremo nel 1998 e fu eliminato subito (l’anno della vittoria della Minetti per intendersi…l’avete più sentita?).

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

Il Fun Club deiSimple Minds prende questa band come collegamento in Italia e Biagio Antonacci gli dà la possibilità di aprire i propri concerti del “mucchio tour” e addirittura fanno da spalla nella tappa del tour al Rolling Stone anche a Bryan May nel 1998.

Consiglio di sentire anche il singolo del 1996, il primo uscito in assoluto dopo la vittoria al Rock Targato Italia del 1993  “Ad occhi chiusi”  che andò in heavy rotation su Videomusic e Tmc2 in quel periodo (secondo me il pezzo più bello, che si trova nel primo album).

Insomma in un percorso che ci siamo promessi di fare, ovvero ripercorrere insieme quegli artisti italiani  che hanno fatto da colonna sonora negli anni ’90 in Italia i Luciferme sono stati degni protagonisti pesantemente  sottovalutati purtroppo.

Ma non è che in Italia vanno avanti solo i raccomandati? (nrd)

leggi anche…

Gli Ultimi Articoli

un articolo a caso

TUTTE LE RUBRICHE

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

news musicastrada