Templi-Underground-Club-di-musica-elettronica-in-Europa_musicastrada1

Templi Underground – I Club di musica elettronica in Europa

RUBRICA

A cura di Musicastrada

Berlino e Londra hanno fatto da culla al movimento della musica elettronica e hanno contribuito in maniera sostanziale alla diffusione in tutta Europa di questo genere. Dai club storici come Berghain, Fabrik e Watergate di Berlino ha preso forma un’articolata cultura musicale underground che anima le notti delle principali capitali europee. Polo d’attrazione della scena musicale electro-swing inglese, le serate White Mink di Londra, Birghton, Bath e Bristol offrono intrattenimento con i migliori dj sets dello scenario internazionale. Non si assiste solo a musica elettronica ad alto volume fino al mattino, ma anche a spettacoli di danza e performance artistiche che vanno dal cabaret al burlesque.

Foto: flick: io_analoger

Famoso proprio per il burlesque è anche l’Apolo club di Barcellona, che ripropone i migliori spettacoli a livello spagnolo del genere durante le serate intitolate “crappy tuesday”. Il lunedì, invece, è dedicato agli appassionati di musica indie, rock e garage. Il Fuse e il Recyclart di Bruxelles sono tra i locali più amati e frequentati nel panorama belga.
Il Fuse dal 1994 intrattiene, infatti, il popolo della notte nelle sue due piste, una dedicata ai prestigiosi Dj-sets dell’ambiente techno e l’altra dedicata alle sperimentazioni musicali più innovative. Fiorente e sempre più popolare è, inoltre, lo scenario elettronico di Praga: il Cross Club è un originale e stravagante locale della capitale della Repubblica Ceca, qui si tengono concerti, mostre, serate dedicate alla lettura di poesie e di musica Rockabilly.
Il Roxy, invece, punta maggiormente su un pubblico notturno amante dell’Hardcore e della pura elettronica. Il Berghain di Berlino assieme al Watergate sono considerati fra i club più esclusivi della Germania e d’Europa, poiché la selezione all’ingresso è rigidissima e spesso occorre fare lunghe file per poter accedervi. Vale, tuttavia, la pena correre il rischio di essere respinti all’ingresso, la lunga attesa viene ripagata dall’acustica spettacolare di questo locale, dallo scenario suggestivo e dalla qualità ineguagliabile della musica e dei migliori Dj che animano la notte berlinese.

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

E’ opportuno ricordare che al Barghain non è possibile utilizzare i telefoni cellulari e della stessa politica è anche il Concrete di Parigi, peculiare locale ricavato dallo scafo di una barca, all’interno del quale il weekend si tinge di rave music fino al lunedì mattina. La scena parigina è ricchissima e variegata, assieme al Concrete, tra i club più esclusivi d’ambiente è possibile incontrare Le Badaboum, Yoyo e lo storico LeRex, ricavato dal seminterrato del cinema storico Grand Rex, uno dei migliori club della scena musicale rock negli anni 80, oggi convertitosi nel punto di riferimento per eccellenza della musica techno parigina. Per quanto riguarda il panorama italiano, Le Cannibale, serata milanese presso il Tunnel Club, costituisce uno degli eventi techno più ricercati della penisola dal 2001.
Le sonorità delle notti targate Le Cannibale spaziano dalla disco alla new wave, dalla house alla techno, facendone uno degli ambienti notturni musicalmente più versatili d’Europa. Data la sua fama e la massiva partecipazione dei “clubbers”, è consigliabile prenotare i biglietti d’ingresso anticipatamente, in quanto il locale ha una capienza ridotta rispetto alla sempre crescente affluenza.

leggi anche…

Gli Ultimi Articoli

un articolo a caso

TUTTE LE RUBRICHE

Iscriviti alla newsletter di Musicastrada

news musicastrada