La nuova rubrica VIVA IL LIVE

Da tempo mi succedeva di ritrovarmi ad uscire la sera con la voglia di andare a vedere un concerto…magari anche una cosa piccola, intima, in un ristorante o in un piccolo club, luoghi dove ancora si riesce a parlare con chi ti sta accanto.

Ebbene tutte la volte mi ritrovavo a non sapere dove andare, non tanto perché non ci fosse niente in giro, tutt’altro, ma piuttosto perché non avevo una visione chiara ed immediata di tutti gli eventi  ai quali potevo partecipare…

Certo tra Facebook, My Space, Newsletter ed altro ero bombardato di informazioni su quel concerto, o invitato a quell’altro concerto, con giorni d’anticipo, ma poi, fra lavoro, impegni personali etc etc al momento di uscire mi ritovavo puntualmente a non saper dove andare, perchè di tutte le informazioni, “in testa”, me ne erano rimaste ben poche.

Poi mi è venuta un’idea (che ad esser sincero ho rubato ad offBeat, free-press su carta e su internet di New Orleans, praticamente la “Bibbia” in fatto di musica, cibo ed eventi in generale nella città della Louisiana).

Se accedete al loro sito in primissimo piano c’è una sezione chiamata TODAY, che altro non è che un elenco sintetico “a colpo d’occhio” di tutti i concerti solo ed esclusivamente “del giorno” sul territorio di New Orleans appunto.

Certo il paragone è un po’ azzardato, però mi sono detto, ma “perché non indagare su quanti concerti ci sono effettivamente in un giorno su tutto il territorio della Toscana?”.

Il risultato è stato che nel raggio di poche decine di chilometri si poteva “scegliere”, praticamente tutti i giorni, fra Jam Session (di jazz, blues, rock etc), piccoli concerti in acustico, grandi eventi evvia evvia. Nel fine settimana si arriva addirittura a punte di 30/40 concerti.

Allora ecco che abbiamo creato una rubrica chiamata VIVA IL LIVE (ancora in via sperimentale, e la cui “paternità” del titolo va a Riccardo Antonini), che raggruppasse in maniera chiara e  sintetica le informazioni essenziali di tutti i concerti che ci sono “OGGI” in Toscana. Non solo i grandi eventi, ma anche i piccoli concerti, fatti da quei musicisti che sono “il sale” della musica stessa, che durante l’anno suonano nei piccoli club e tengono alta “l’attenzione” verso il LIVE.

Commentate, criticate, suggerite ma soprattutto mandate consigli!!!

Davide Mancini e Andrea Lupi